Piano casa: prevalgono gli interessi forti

COMUNE DI NAPOLI COMUNICATO STAMPA

Piano casa: nella confusione prevalgono gli interessi forti

L’impasse politica in cui è caduta la maggioranza di centro sinistra relativamente alla vicenda del cosiddetto piano casa è indicativa di una forte difficoltà della coalizione, soprattutto del PD, rispetto ai temi dell’urbanistica e dell’assetto del territorio. Siamo di fronte ad una vicenda gravissima in cui emergono responsabilità del Consiglio Regionale della Campania. La legge regionale n. 19 del 28 dicembre 2009 infatti si ispira ad una filosofia “liberista” prevedendo un intervento edilizio massiccio e non ponendo sostanziali limiti all’iniziativa privata. Peraltro, i termini previsti dalla legge in questione (28 febbraio 2010), per i Comuni che avrebbero avuto intenzione di preservare parti del territorio da interventi speculativi, sono troppo perentori e stringenti e non hanno consentito, come le vicende di questi giorni hanno ampiamente dimostrato, un approfondimento adeguato nell’assemblea cittadina. In tale contesto si sono inserite pericolose manovre di settori politici trasversali saldatisi tutt’uno con corposi interessi economici legati alla rendita fondiaria, che hanno fatto si che i tentativi di prorogare i termini con un nuovo intervento legislativo regionale sia stato “artatamente” vanificato dalla mancanza del numero legale nella seduta del Consiglio Regionale del 25 febbraio scorso. Il Coordinamento dei Gruppi Consiliari Comunali napoletani aderenti alla Federazione della Sinistra (PRC, PdCI) esprime la convinzione che un atto deliberativo dell’Amministrazione Comunale sia necessario al fine di salvaguardare ampie parti del territorio cittadino (vedi Bagnoli) da interventi selvaggi, e, pur ritenendo del tutto insufficiente la delibera di Giunta di cui avrebbe dovuto discutere il Consiglio Comunale nelle sedute del 24, 25 e 26 febbraio (una saltata e le successive revocate), è fermamente intenzionato a dare battaglia per respingere la possibilità di interventi di cementificazione selvaggia.

Napoli, 26 febbraio 2010

Raffaele Carotenuto (Capogruppo PRC) Gaetano Sannino (Capogruppo PdCI) Antonio Frattasi (Consigliere Comunale PdCI) Antonio Fellico (Consigliere Comunale PdCI) Alessandro Fucito (Consigliere Comunale PRC) Salvatore Galiero (Consigliere Comunale aderente alla Federazione della Sinistra) Comune di Napoli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: