Comunicato stampa.

OMOFOBIA + VIOLENZA.

COMUNICATO STAMPA.

1128350516.10574.2La vita di Maria Luisa Mazzarella, aggredita a Piazza Bellini per aver difeso due amici gay, è diventata un inferno dallo scorso 22 giugno.Un brutto ricordo che ha ancora conseguenze. Maria Luisa non può più girare tranquilla per Napoli e men che meno a Piazza Bellini, in quel luogo dove stava perdendo un occhio per aver semplicemente esternato un comportamento di grande civiltà. Il clamore delle istituzioni è durato 24 ore, non di più. Poi buio totale e l’inferno per Maria Luisa è ricominciato. Provocazioni, sberleffi, parole cifrate, messaggi trasversali, gratuite offese. Questo è costretto a subire Maria Luisa da quel giorno infame. Maria Luisa chiede solo di ritornare alla normalità, alla sua normalità senza disturbare nessuno e riprendendo una vita di relazione con amici e conoscenti come la sua vita legittimamente rivendica. Purtroppo ora non è più così. Ci chiediamo perché la procura della Repubblica di Napoli dal 22 giugno ha solo identificato 3 persone a fronte di un “branco” di circa 15 persone così come è chiaramente emerso dalle dichiarazioni di Maria Luisa e riscontrate dagli inquirenti. Notizieremo Prefetto e Questore affinché Maria Luisa Mazzarella possa tornare a riappropriarsi della sua libertà.

Napoli, 11 settembre 2009prc simbolo

Il Presidente del Gruppo P.R.C.

Raffaele Carotenuto

Il Consigliere P.R.C. della 2° Municipalità

Pino De Stasio.

VicoloStorto

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: