Raffaele Carotenuto: “La città e il palazzo -Storie di ordinaria provvisorietà”

carotenutoVenerdì 19 dicembre 2008,

alle ore 17.00,

presso la Sede dell’Arcigay di Napoli, in Vico SanGeronimo alle Monache n.17

sarà presentato dall’Avv. Salvatore Simioli – Presidente dell’Arcigay di Napoli il libro di:

Raffaele Carotenuto

“La città e il palazzo – Storie di ordinaria provvisorietà”

Sarà presente l’autore Raffaele Carotenuto

Il libro si muove in un campo narrativo di grande attualità e di ampia rappresentazione editoriale: Napoli e la sua quotidianità negata, le sue contraddizioni, le sue potenzialità. Ma lo fa attraverso un mondo e una modalità descrittiva che vive della forza delle storie raccontate, dei retroscena degli accadimenti di palazzo, delle voci della città. Una scelta precisa dell’autore che partendo da percorsi vissuti di vita pubblica abbraccia otto storie istituzionali che toccano tra le tematiche più sentite dalla città, riportandone fatti, sequenze, ombre, punti di analisi politica. Otto storie che lo vedono protagonista a volte vincente, a volte perdente, ma che hanno rappresentato il suo cammino istituzionale nella sua veste più vera: al servizio della gente e delle questioni vere. Il libro apre alla lettura con “La Casa di Cura Villa dei Gerani: cronistoria di un fallimento” un viaggio nel percorso storico di uno dei più importanti presidi sanitari della città, una realtà ad alta eccellenza specialistica che tra errori, incuria, incompetenza gestionale, accordi disattesi, mancate assunzioni di responsabilità, vede il lento inesorabile fallimento della struttura, con la drammatica resa definitiva e l’angoscia di centinaia di lavoratori derubati del proprio posto di lavoro. Non a caso il testo prosegue con “Benedetta precarietà” un’attenta disamina dei guasti prodotti dalla mancata stabilizzazione del posto di lavoro, ma che in questo caso, dopo un lungo e tormentato cammino, fatto di lotte, battaglie, divisioni e faticose vittorie, vede il felice epilogo finale dell’assunzione contrattuale degli operatori OSA dopo oltre un decennio di pesante precariato. Il capitolo “Napoli e il calcio: la città e il Napoli” rappresenta invece il rapporto della città con il calcio e tutto quanto di “non detto” sul passaggio di proprietà della società al nuovo padrone De Laurentiis. In “Non mi sposo convivo” vengono trattati i diritti di cittadinanza delle nuove famiglie, coppie di fatto, lgtb.Un capitolo dedicato alle lotte che Carotenuto ha fatto al fianco della comunità omosessuale ed in particolare a quella (ancora in corso) per la costituzione del Registro delle Unioni Civili. Cronaca e intolleranza. La sorda e cieca burocrazia inosservante dei nuovi indirizzi legislativi e dell’evoluzione culturale del paese. Grande attenzione viene riservata alla questione emergenza rifiuti nel capitolo “L’oro nero della Campania” con un viaggio itinerante nel decorso storico del lento degenerare del fenomeno e con approfondite analisi sui passaggi e sui risvolti più nascosti dei vari processi di accompagnamento. Infine viene raffigurata una ricca e complessa rappresentazione del sociale a Napoli, attraverso una caratterizzazione di quegli spaccati umani e di quella diversità tanto dimenticata: i senza fissa dimora, i rom e la tragedia della loro persecuzione (I pogrom di Ponticelli), il sociale che non c’è e i presìdi territoriali che ne rivendicano la legittimità a parlarne. I programmi, le aspettative, la nuova configurazione.

VicoloStorto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: